Privacy Policy Privacy Policy
Crea sito

Flash Mob per la Giornata Mondiale degli Oceani

Ieri, Sabato 8 Giugno 2019, in occasione della Giornata Mondiale degli Oceani i volontari del gruppo si sono trovati nel centro storico di Udine per ricordare ai passanti il problema della plastica negli oceani!

Ci siamo trovati alle 18 in piazza del Lionello, uno alla volta i volontari si sono disposti in cerchio in centro alla piazza. Vestiti di nero, con delle maschere di animali marini e di “divieto plastica”, hanno mostrato dei cartelloni e dei video divulgativi per chiedere di impegnarsi per ridurre la plastica monouso. Hanno poi ripetuto il flash mob in altri tre luoghi del centro, fino alle 20.

Ogni anno circa 8 milioni di tonnellate di plastica sono riversate nei mari di tutto il mondo, ma le stime potrebbero essere in difetto. Questa plastica finisce col causare danni agli organismi marini e agli ecosistemi, andandosi ad aggiungere ad altre forme di inquinamento. Considerate che c’è più biodiversità nel mare e negli oceani che sulla terraferma!

È un problema che viene sottovalutato perché non si vede (pensiamo alla plastica nei fondali), ma dalla vita del mare dipende anche la nostra.

Cosa possiamo fare noi? Reciclare non basta più! Circa il 90% della plastica prodotta non viene reciclata, e la produzione aumenta di anno, in anno.

Dobbiamo in prima persona cercare di usare meno plastica possibile a partire da quella usa e getta. Preferite una borracce in metallo alle bottigliette di acqua sigillate, portate una borsa di tela quando andate a fare la spesa, comprate prodotti sfusi e senza imballaggi quando possibile.

L’impegno va chiesto anche alle grandi multinazionali come Coca-Cola, San Benedetto, Nestlè, Ferrero, Haribo e Uniliever.

Un Brand Audit condotto dalla colazione Break Free From Plastic ha rilevato che circa l’80% degli imballaggi trovati sulle spiagge italiane erano riconducibili a questi 6 grandi marchi. Qui l’articolo di Greenpeace:

https://www.greenpeace.org/italy/rapporto/501/stessa-spiaggia-stessa-plastica/

Altri articolo sul tema:

https://www.greenpeace.org/italy/storia/5135/fiumi-di-plastica/

www.repubblica.it/ambiente/2019/05/20/news/greenpeace_e_cnr_salpano_per_il_tirreno_tre_settimane_per_capire_quanto_e_malato_-226722915/amp/

Firma la petizione:

https://attivati.greenpeace.it/petizioni/no-plastica-aziende/

 

Ti potrebbe interessare anche...

error

Ti piace il nostro sito? Condividilo nei tuoi profili social!